Perchè, perchè, perchè

Il piccolo why era un folletto curioso che andava continuamente in giro nel sottobosco e faceva domande a tutti. Ogni giorno ne aveva una…

Iniziava…  “mamma Fata Verde perché i fiori sono colorati?”

E mamma Fata rispondeva… “i fiori sono colorati per far sorridere i folletti…”

E continuava… “Grande albero, perché i fiori sono colorati?”

E il grande albero rispondeva… “Sono colorati per colorare il prato, altrimenti sarebbe solo verde…”

E ancora chiedeva… “Piccola ranocchia perché i fiori sono colorati?”

E la piccola ranocchia… “Sono colorati per attirare le api e le farfalle…”

Il piccolo why era perplesso, non capiva perché tutti gli avevano dato risposte diverse… E il giorno dopo ebbe un’altra domanda…

Cominciò…”mamma Fata Verde perché il sole sorge tutti i giorni?”

E mamma Fata rispondeva “…il sole sorge tutti i giorni per far crescere i folletti con la sua luce ed il suo calore…”

E continuava… “Grande albero, perché il sole sorge tutti i giorni?”

E il grande albero rispondeva “…il sole sorge tutti i giorni per far crescere i piccoli alberi e farli diventare robusti e vigorosi…”

E ancora chiedeva… “Piccola ranocchia perché il sole sorge tutti i giorni?”

E la piccola ranocchia… “Il sole sorge tutti i giorni per riscaldare il mio sangue che è tanto freddo…”

Il piccolo why era sempre più meravigliato, continuavano tutti a dargli risposte diverse… e il giorno dopo ebbe un’altra domanda…

Domandò… “mamma Fata Verde perché piove?”

E mamma Fata rispondeva “…piove perché l’acqua si riscalda sale in cielo, crea le nuvole e quando sono tante piove e le fatine riempiono i loro mestoli di acqua per dissetare i loro folletti…”

Why continuava… “grande albero, perché piove?”

E il grande albero rispondeva… “…piove per dare l’acqua ai fiori e agli alberi che così possono vivere e crescere…”

E ancora chiedeva… “Piccola ranocchia perché piove?”

E la piccola ranocchia… “Piove per riempire il mio stagno che altrimenti verrebbe prosciugato dal sole…”

Il piccolo why era sempre più confuso, non capiva più nulla e allora decise di andare da Madre Natura a raccontarle le sue domande e le risposte tutte diverse che aveva ricevuto… e le chiese…

Perché le risposte sono tutte diverse? Qualcuno dice bugie?…

Madre Natura lo abbracciò forte e chiese al piccolo why “cosa vedi di fronte a te?”

Il folletto rispose: “vedo una montagna da una parte ed un lago dall’altra parte.”

“Bene” disse “Puoi chiudere l’occhio sinistro?” Why lo chiuse…

“Cosa vedi ora di fronte a te?”

“Vedo solo una montagna…”

Bene, disse la dolce madre “ora riapri il sinistro e chiudi il destro… Cosa vedi di fronte a te?!”

“Vedo solo un lago…”

“Adesso dimmi… una di queste tre risposte è una bugia?”

Il piccolo folletto finalmente aveva capito, gli avevano dato tutti le giuste risposte e, come era accaduto a lui, erano risposte diverse perché vedevano e vivevano cose diverse…

Madre Natura lo salutò amorevolmente e disse…

“Bravo why, hai capito, va e continua a fare domande, perché solo così conoscerai veramente il mondo.”

Quanto ti è piaciuta la nostra storia?

4 pensieri su “Perchè, perchè, perchè

  1. E’ incredibile come queste siano le uniche fiabe che i miei bambini riescono ad ascoltare! ho provato con vari tipi di favole e librim ma si annoiavano e perdevano l’ascolo molto facilmente. Non solo sono fiabe molto belle, fatte bene e facili da capire per i bimbi, hanno anche un senso che il bambino comprende con molta facilità!
    Complimenti !
    Ho quasi letto tutte le favole (anche più volte! e questa del perchè perchè perchè è la loro preferita!), aspettiamo nuove favole !!!

     

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.